PARTITURA GASTRONOMICA – IPSSAR GATTINARA – AS 2017-18

Genitori, Inclusione Gattinara, News, progetti, Studenti    0 Commenti     17/04/2018

Il progetto prevede sei incontri dedicati alla scoperta del corpo, del suono, del colore naturale e dello spazio attraverso la pratica della Body Percussion e della Pittura Istintiva; abbinate all’uso di strumenti musicali, attrezzi pittorici; materiali tintori e sonori non convenzionali: gli alimenti e gli utensili da cucina.

Passi, schiocchi di dita, sfregamenti di mani e piedi, rumori di talloni, colpi sul petto, sulle gambe e sulle guance; fiato, corde vocali, improvvisazione collettiva. Curcuma, carote, caffè, barbabietole, aceto, sale, spinaci, vino, acqua, una tela bianca, piatti, cucchiai, forchette, tazzine, padelle, bicchieri, mani.

Gli alimenti si trasformano in colore, gli utensili da cucina in strumenti; il colore si trasforma in suono, il suono in colore: nasce una Partitura Gastronomica.

Lo stage fornisce le basi per familiarizzare con i fondamentali rudimenti di tecnica pittorica e ritmo al fine di rivitalizzare l’espressione e mettere in relazione tra di loro universi e figure creative apparentemente distanti: il pittore, il musicista, lo chef, il maître, l’operatore di sala, il cuoco, ecc.

Educa all’ascolto, al riciclo dei materiali e all’uso creativo di colore, suono, corpo e voce. Stimola il lavoro di gruppo valorizzando l’unicità di ogni singolo elemento, per imparare a progettare collaborando in modo propositivo con insegnanti, facilitatori e compagni. Allena la concentrazione e la coordinazione motoria migliorando le capacità organizzative, comunicative e relazionali dei fruitori.

Partendo da stimoli sonori e visivi strettamente connessi al cibo e alla sua preparazione, i ragazzi sono condotti in un percorso interdisciplinare divertente e completo che prevede la realizzazione finale di una “Partitura Gastronomica” da eseguire, ascoltare, guardare ma anche gustare, attraverso la realizzazione di un menù ispirato al lavoro collettivo; nell’ottica di coinvolgere a livello espressivo tutti i sensi; in uno scambio tra gusto, tatto, vista, udito e olfatto.

Durante gli incontri ogni classe lavora alla costruzione di materiali sonori da presentare unitamente all’esposizione di una partitura cromatica di gruppo (una per ogni classe per un totale di 4 dipinti di dimensione 100 x 140) da esporsi durante la cena di fine anno scolastico.

 

GLI INGREDIENTI, IL MENU’, GLI CHEF

 Le attività del laboratorio prevedono l’utilizzo di elementi sostenibili e poco impattanti: alimenti secchi (riso, pasta, caffè in grani, frutta secca), scarti alimentari (bucce di agrumi, ortaggi, gusci, fondi di caffè) e pigmenti estratti dagli alimenti da utilizzare per dipingere e produrre suoni unitamente all’uso di chincaglierie sonore provenienti dalle cucine.

 In analogia con la ricerca dello chef che studia e sperimenta abbinamenti culinari – audaci o più tradizionali – atti a soddisfare il palato; raccoglieremo ed interpreteremo informazioni da mondi diversi, individuando collegamenti e relazioni attraverso il brain-storming, l’uso di onomatopee, il gesto pittorico, la teatralità, la ricerca individuale e di gruppo per scegliere gli ingredienti più creativi per creare insieme il nostro menù.

 

Torna all'inizio dei contenuti